info
associazione
contatti

news
spettacoli
eventi

attività
progetti in carcere
progetti nelle scuole
progetti con migranti
compagnia teatrale

link
istituzioni
associazioni
partner

facebook
youtube

rassegna stampa


L'Associazione Il Ponte Magico è attiva da diversi anni nelle Scuole dell'obbligo con la realizzazione di laboratori, proiezioni, incontri sulla legalità in collaborazione con il Ministero della Giustizia e il Ministero dell'Istruzione.


Con Il Ministero della Giustizia sono stati realizzati dal 2010 in alcune scuole romane diversi incontri con ex-detenuti e proiezioni con registi e attori del film "Cesare deve morire" allo scopo di far conoscere agli studenti le realtà carcerarie.

Parallelamente sono stati avviati corsi di strumento, musica d'insieme e tecniche vocali. In particolare, con il coordinamento del M° Guglielmo Fulvi, da diversi anni l'associazione collabora con l'IC Via Fabiola - plesso ”Franco Cesana" di Roma.

Nel 2017 è invece stato realizzato a Palermo il laboratorio "Do-re-mi-ta-bum" all'interno del progetto "Ricordando Giovanni Falcone...25 anni dopo". Un laboratorio di ritmica e musica d'insieme, canto, respirazione e tecniche vocali con spettacolo di fine percorso realizzato da Maurizio Catania e Terry Gisi nelle Scuole medie inferiori "Montegrappa Sanzio" e "Falcone" di Palermo.
Il progetto "Ricordando Giovanni Falcone...25 anni dopo" risponde all'analisi dei bisogni dell'utenza e del collegio. Tra le esigenze manifestate dagli studenti, infatti, si riscontra la necessità di costruire un atteggiamento di fiducia nelle istituzioni per il superamento delle forme di egocentrismo e agressività riscontrate. Risponde inoltre all'esigenza di procedere ad una integrazione di saperi e di competenze attraverso una visione interdisciplinare della didattica, per la promozione di una diversa qualità delle conoscenze che privilegi contesti di studio e di vita sociale puntando sulla promozione di nuovi contesti di apprendimento (didattica per le competenze) e integrando l'utilizzazione dei nuovi linguaggi attraverso l'utilizzo dei laboratori acquisiti grazie ai finanziamenti europei.